Lettera dei prigionieri politici del Chiapas agli/lle internazionali:          http://www.autistici.org/nodosolidale/news_det.php?l=it&id=2078
Penitenziario n° 5 di San Cristobal de Las Casas                   21 febbraio 2011
Compagni e compagne internazionali che appartenete alle varie organizzazioni, collettivi, religioni, ecc. dei differenti paesi; riceviate da parte nostra gli abbracci e i saluti combattivi  de “La Voz del Amate” Prigionieri Politici adererenti a La Otra Campaña e da parte dei  "Solidali alla Voz del Amate". Fratelli e sorelle, per la prima volta ci permettiamo di rivolgerci a voi sapendo che anche voi da sempre lottate per le cause giuste del popolo e che queste ci uniscono sempre in una sola lotta, poiché solo vincolandoci gli uni agli altri possiamo raggiungere l’obiettivo che ora vogliamo spiegarvi e informarvi, e cioè che oggi abbiamo intrapreso questa azione congiunta di sciopero della fame, digiuno e preghiera; quello che facciamo ha come fine di ottenere la nostra giusta libertà poiché oggi siamo ingiustamente incarcerati in quanto i governi messicani praticano la persecuzione, la scomparsa, l’assassinio e l’incarceramento di coloro che osano difendere il diritto del popolo, del suo territorio e della propria cultura ed è per questo,compagni e compagne, che vi chiediamo l’aiuto fiducioso che, dai vostri paesi ci appoggerete con le vostre iniziative che da parte di tutti noi sono benevenute.

Amici e amiche, noi siamo qui ma non taceremo di fronte alla verita e per la libertà, non staremo zitti, anzi grideremo e così faremo fino alla vittoria.

Vi auguriamo molta forza e coraggio nelle vostre lotte.

Per la libertà non importa morire, Perché morire per la verità è vivere.

FRATERNAMENTE

La Voz del Amate  Solidali della Voz del Amate

-------------------

in spagnolo:
http://www.autistici.org/nodosolidale/news_det.php?l=es&id=2078