36

Gino Lucetti

Gino Lucetti, il primo anarchico che attenta alla vita di Mussolini, nasce ad Avenza, in Toscana, il 31 agosto 1900. Esule in Francia, dove č giŕ in contatto con le Legioni di Ricciotti Garibaldi, nel 1926 torna in Italia e l’11 se ttembre in piazza del Popolo, a Roma, lancia una bomba contro l’automobile di Mussolini. Come č facile dedurre dalla storia successiva  non esplode. Arrestato, il Tribunale Speciale, non essendo ancora stata approvata la pena di morte, lo condanna a 30 anni di carcere. Nel 1943, dopo i fatti dell’8 settembre e l’arrivo delle truppe alleate, Lucetti viene liberato dopo 17 anni di detenzione, ma un’azione bellica tedesca lo stronca appena uscito dal carcere.